L’arte per denunciare: la nuova campagna di M&S

Il mese scorso in una delle zone più di tendenza del panorama Londinese, una gigantesca istallazione prende piede su uno storico e rinomato edificio. Sembrava si trattasse di una rappresentazione a carattere artistico, magari per l’inaugurazione di una nuova mostra, come sempre accade nella cool East London, ma invece no!

L’opera d’arte che si prospettava davanti agli occhi di tutti era in realtà una denuncia per un assurdo spreco che coinvolge gli abitanti del Regno Unito, cercando con questa installazione di ottenere un effetto visivo impressionante e scioccante.

riciclo-di-abiti-usati

I magazzini Market & Spencer, assieme all’associazione benefica Internazionale Oxfam, sono i protagonisti di questa nuova campagna di riciclaggio/baratto, per sensibilizzare l’ Inghilterra, ed il mondo intero (si spera),  al riutilizzo e scambio di vestiti. Vestiti che ogni giorno arrivano nelle discariche del Regno Unito, con numeri impressionanti.
E’ stato calcolato che nelle discariche inglesi ogni 5 minuti, 10000 abiti vengono buttati via. Si tratta di numeri abominevoli e difficili da quantificare, nonostante nel mondo ci siamo intere popolazioni che non hanno vestiti a sufficienza per avere una vita dignitosa e ripararsi dal freddo.

Questa istallazione nasce per dare una concreta idea di queste quantità, esponendo esattamente 10.000 articoli pronti a finire in discarica.  Si è voluto mostrare in maniera impattante l’assurdo spreco che investe ogni giorno questo paese, ed ottenere una reazione scioccante da parte del pubblico, con l’ambizione di cercare, attraverso l’arte, di comunicare la necessità di un forte e radicale cambiamento nelle abitudini di consumo.

riciclo-vestiti

Ed è così che gli antichi edifici della Birreria Truman, nel cuore di Shoredicth, diventano protagonisti della nuova campagna di M&S che promuove lo “shwopping”: un nuovo termine per molti, ormai uno stile di vita per tanti.

Ma cosa significa esattamente? Prendi la parola Shopping e uniscila al verbo to SWAP (scambiare), mixale per bene, e ottieni un nuovo modo di concepire l’acquisto ed il riciclo.

Il bello della campagna, non sta soltanto nel fine artistico ed educativo, fermandosi alla pura denuncia sociale, ma anche nella geniale soluzione offerta assieme al partner Oxfam, per educare e sensibilizzare la gente. All’interno di ogni punto vendita della catena sono state create delle scatole dette “Shwop Drop box ” in cui la gente può lasciare i propri abiti, ricevendo in cambio anche un buono di 5 sterline da spendere in negozio.

La campagna ci ha colpito ed entusiasmato tantissimo ed è per questo che abbiamo deciso, anche se con un mesetto di ritardo, di dire la nostra sull’argomento.

Troviamo che dietro questa campagna ci sia ovviamente una denuncia contro gli sprechi, ma anche un problema ambientale, che noi di FotoregaliOriginali.it sentiamo molto vicino. Anche noi nel nostro piccolo cerchiamo di tutelare l’ambiente e comportarci a livello aziendale in maniera sostenibile, dalla scelta di materiali e inchiostri, all’utilizzo di legno FSC .

Stampa-su-tessuto

Anche per quanto riguarda la scelta dei tessuti, che si tratti di prodotti finiti,  o di tessuti stampati  al metro, possiamo dire di essere molto vicini all’ ambiente, utilizzando inchiostri ad acqua e materiali riciclabili. Un esempio fra tanti le nostre stampe su tessuto personalizzate in Eco Fabric, ottenute utilizzando le bottiglie di plastica provenienti dal riciclo.

Join the discussion

Your email address will not be published. Required fields are marked *