Un nuovo modo per scrivere i tuoi pensieri

Ancora una volta siete stai bravissimi e avete composto molte più parole del previsto! …Alcune delle soluzioni le troverete qui, su questo post, scritte su uno dei nostri morbidi plaid da divano personalizzati.

Noi lo abbiamo personalizzato con le vostre parole, quelle che avete indovinato…ma ormai lo sapete, potete personalizzare con qualsiasi cosa.

coperte personalizzate

 

Sul nostro sito troverete una larga offerta di coperte personalizzate e mille usi per divano, per bebè, per la montagna, per il camper, per il campeggio… qualsiasi sia l’utilizzo, qualsiasi necessità, qualsiasi regalo…una dolce coperta personalizzata è un ottima idea per dire quello che pensi e per ricordare quello che ti va.
Colleziona le foto di una vacanza e raccoglile su una coperta che ti accompagnerà tutto l’autunno con i ricordi che ami.

Oppure vuoi dire qualcosa ad una persona che ami tanto e ti mancano le parole…scrivi i tuoi pensieri su una coperta e regalala.
Che si tratti di un testo, del testo di una canzone, di una poesia, di un’ aforisma, sul nostro sito potrai scegliere tra diverse grandezze e caratteri per inventare la tua dolce creazione.

Oltre le soffici coperte potrai personalizzare lenzuola, federe e copriletti per riempire il tuo mondo di dolcissimi fotoricordi e arredare la tua camera da letto in modo assolutamente personalizzato.

Tutti i nostri prodotti sono fatti a mano, facendo attenzione alle cuciture e alla qualità dei materiali. In particolare per le copertine scegliamo pregiata lana polare e soffice pile. Cuciamo tutto a mano nella fabbrica principale situata nel cuore di Londra.

Siamo attenti alla tradizione ed al rispetto del lavoratore. Agiamo in maniera eco sostenibile e per le stampe usiamo colori non tossici. Tutte stampe sono prodotte con inchiostri ad acqua e con un sistema brevettato che permette al colore di penetrare all’interno delle fibre.

Inoltre entrando nella nostra area contatti troverai risposta a tutte le tue domande consultando le FAQs dedicate.

Join the discussion

Your email address will not be published. Required fields are marked *